Blog

"Quando un uomo dice di aver esaurito la vita, significa che la vita lo ha esaurito" O. Wilde

Cambiare

L’incertezza che diventa valore

Scritto da Mery Azman per www.lifely.it

La situazione lavorativa è cambiata: da rassicurante e protettiva è diventata imprevedibile e incerta. Aziende che chiudono, lavori che cambiano. Occorre cambiare prospettiva e cogliere l’opportunità di arricchire la propria professionalità e apririsi su fronti diversi.

Le logiche in ambito lavorativo sono cambiate. Un tempo si rimaneva spesso in una stessa azienda fino all’età pensionabile ed era ben chiaro il percorso professionale da seguire: il lavoro rivestiva così un ruolo rassicurante e protettivo.

Nell’attuale realtà lavorativa invece regna l’imprevedibilità e l’incertezza: le aziende chiudono, cambiano il proprio assetto organizzativo e richiedono nuove professionalità. Il lavoratore rischia di trovarsi senza un’occupazione, con un ruolo diverso a cui era abituato oppure sente di non essere preparato per soddisfare le esigenze dell’azienda.

Come riuscire ad affrontare costruttivamente un mondo lavorativo così incerto?

Il segreto è cambiare prospettiva: nell’attuale situazione lavorativa ci sono maggiori possibilità di arricchire la propria professionalità, entrare in contesti aziendali differenti, svolgere attività e sperimentarsi in ambiti che in passato non sarebbero stati presi in considerazione. Ognuno può “forgiare” se stesso, soddisfare le proprie inclinazioni e dedicarsi a quello che più interessa: una progettazione che favorisce un rinnovamento continuo di sé stessi.

E’ dunque possibile sviluppare progetti in realtà aziendali diverse, accrescere sempre più le proprie competenze, ma anche dedicarsi a quel desiderio rimasto inespresso e a quel sogno nel cassetto che è ora di colmare.

Partendo da tali presupposti, occorre però attrezzarsi opportunamente, analizzare le azioni concrete da compiere per affrontare i cambiamenti e ricercare attivamente una nuova strada professionale.

Occorre ad esempio imparare a valorizzare se stessi, a scrivere il miglior curriculum, apprendere qual è il modo più efficace per affrontare un colloquio lavorativo, quali canali percorrere nella ricerca di un lavoro ma anche come favorire la propria consapevolezza, come capire le competenze possedute. Un percorso che faciliti le persone ad essere artefici del proprio percorso professionale e fornisca utili spunti nella gestione del cambiamento.

Un bagaglio professionale prezioso

Qualunque sia l’ambito professionale a cui ci si è dedicati, dopo più di una ventina d’anni di attività lavorativa, si è depositari di sapere e di abilità indiscusse. Si sono interiorizzati metodi e conoscenze, sono state sviluppate abilità relazionali e gestionali, si è respirato un determinato clima aziendale. Tanti sono gli ingredienti che rendono il proprio bagaglio professionale unico ed irripetibile: un elemento prezioso che le aziende possono valorizzare al loro interno.

Ma è ancora possibile essere assunti oggi?

Sì, se si considera che lavorare per un’azienda non necessariamente implica un rapporto a tempo indeterminato. Sempre più nel tessuto imprenditoriale italiano c’è infatti l’esigenza di avere manager collaboratori che siano impegnati in un determinato progetto e lavorino per un arco temporale definito.

Il “Manager a tempo” può portare una visione nuova, favorire il diffondersi di procedure e metodi alternativi, generare un arricchimento proprio perché ha già lavorato in altri contesti professionali. Le competenze e le esperienze maturate sono dunque un’importante ricchezza sia per chi le ha maturate che per l’azienda che sa farne tesoro.

Il “Manager a tempo” ha una missione ben precisa: può ad esempio riorganizzare una funzione aziendale, favorire l’innescarsi di nuove procedure che ottimizzino i flussi esistenti, “insegnare” nuovi metodi lavorativi e, in ogni caso, portare arricchimenti e cambiamenti.

Terminato l’incarico, il lavoratore ha un bagaglio professionale ancora più ricco di “ingredienti” ed è pronto per una nuova sfida. Accogliere una proposta a termine è dunque una possibilità concreta per dimostrare il proprio valore!

Lascia un commento

Hai bisogno di consulenza medico-legale, ti stai separando, il tuo bambino ha problemi a scuola? Skindeep risponde.

CONTATTACI SUBITO!