Blog

Narciso

L’uomo narciso – Istruzioni per l’uso

Per imparare a riconoscerli, neutralizzarli e gestirli… A nostro vantaggio.

Intervista di Sofia Natella alla dott.ssa Alice Natoli

Un uomo narciso si riconosce soprattutto dal suo ego, smisurato e ipertrofico, tronfio: “Le sue caratteristiche distintive sono l’arroganza e la presunzione. D’altra parte l’uomo narciso è un abile manipolatore. Si presenta, infatti, come una persona estremamente affascinante, tendenzialmente con un’intelligenza sopra la media, decisamente brillante e conviviale”.

Peccato che, poi, stargli accanto – ammesso che ci si riesca – potrebbe non essere poi così piacevole…

“Per riuscire a relazionarsi con un narciso è importantissimo capire le sue logiche di comportamento e non farsi schiacciare dalla sua esuberante personalità”. Ed ecco che adottare una strategia diventa quasi indispensabile: dopotutto, in guerra e in amore tutto è concesso…

Le regole d’oro se hai deciso di conquistarlo…

L’hai incontrato, ti è piaciuto e ora… Non puoi, o non vuoi, fuggire a gambe levate!

La regola generale è: prima di tutto viene il suo ego. Non importa quanto possa perdere la testa, il suo ego è comunque più importante!” spiega la psicologa. Quindi:

1. Sii irreprensibile

Vivere o lavorare con un narciso è molto faticoso e richiede un impegno quotidiano notevole (per non dire: una disciplina marziale!). Diventa, quindi, fondamentale darsi da fare per essere al sempre meglio: lasciarsi andare con un narciso può essere fatale.

2. Brava ma non troppo

Quando avete a che fare con un narciso, cercate di essere sempre competitive: è una qualità femminile che il narciso apprezza molto e da cui resta affascinato. Essendo ambiziose, vi dimostrerete alla sua altezza e vi guadagnerete la sua stima. Ma fate attenzione: non mettetevi in competizione con il narciso di turno.
La vostra bravura, infatti, non deve metterlo in difficoltà, altrimenti in lui scatterà un meccanismo di svalutazione…

3. Mai puntare sul gentil sesso

Arrabbiarsi con un narciso non è raro ma, se capita, puntare su senso di colpa e sentimenti potrebbe essere fatale: il narciso, per definizione, non sa cosa sia il senso di colpa ed è privo di empatia (ovvero la capacità di mettersi nei panni dell’altro). Molto meglio sfogare la rabbia piuttosto che dar voce alla tristezza, lamentandoti come un cane bastonato: se gli dimostrerai, infatti, di avere un carattere forte, deciso, malgrado il litigio, ti guadagnerai la sua stima.

4. Fai la difficile

“Il narciso è un tipo molto lunatico, che si innamora follemente salvo poi disinnamorarsi di colpo. Tenendo conto di questa caratteristica, una donna, per conquistare un narciso – e magari tenerselo -, deve imparare a fare “la difficile”, a tenere alta la tensione: per il narciso infatti la seduzione dev’essere una sfida, e, quindi, una possibilità di affermazione di sé. Non bisogna, però, esagerare e fare le irraggiungibili, perché il narciso ama solo le sfide che può vincere, perché solo così può sentirsi bravo. Il modo migliore è giocare con un sistema di prove e ricompense, stimolando continuamente il partner con nuove sfide, e, poi, gratificandolo”. Un po’ come nei videogiochi…

5. L’arte della manipolazione

Lui e il suo straripante ego vogliono avere la priorità e comandare la vostra vita? Il tuo motto dev’essere: lui comanda, io decido. Farlo richiede l’abilità – tipicamente femminile, ampiamente conosciuta dalle nostre nonne – del dominare dal basso, che consiste nell’indurre nell’altro i comportamenti voluti, ma in maniera indiretta.

Innanzitutto, per mettere in pratica questa strategia, non bisogna mai dimostrarsi deboli e si deve saper fare un passo indietro al momento giusto. E, poi, bisogna imparare a suggestionare. Ad esempio: se cerchiamo di dare delle regole al narciso – il sabato si va a fare la spesa – o di organizzare il suo tempo – stasera andiamo a cena da X e Y – lui si ribellerà, perché non si sentirà più IL protagonista. Ma, se avrà l’impressione che sia un’idea sua, tutto andrà a gonfie vele… Tutto quello che dovrai fare è suggerire, dargli lo spunto. Poi sarà lui a prendere la (tua) decisione”.

Se, invece, vuoi che lui faccia qualcosa per te – cosa altrimenti piuttosto difficile, visto il suo egoismo – gioca la carta delle aspettative: riconoscendogli il fatto di essere speciale, lui si sentirà spronato a non deluderle e farà di tutto per essere all’altezza.

Infine, conclude la psicologa, “…non dimentichiamo che, tanto nella vita quanto sul lavoro, i narcisi sono persone estramamente stimolanti e curiose. A volte, però, sono confusionarie (aprono mille progetti, inizialmente ritenuti strepitosi, e, appena passato il fuoco iniziale, tendono a tralasciarli per qualcosa di nuovo….). A noi il compito di mettere ordine e farci carico della vera gestione…”.

Sempre, senza farsi notare…

About the Author

Alice NatoliLa dott.ssa Alice Natoli è Psicologa e Psicoterapeuta. Si occupa dei principali disturbi dell'umore, dei disturbi d'ansia e della personalità. Perfezionata in Psicologia Forense, effettua valutazioni psicodiagnostiche, valutazioni neuropsicologiche e consulenze tecniche di parte.View all posts by Alice Natoli →

  1. Giorgia
    Giorgia06-12-2016

    Non riesco a leggere il contenuto dell’elenco di consigli! Cliccandoci sopra mi riporta alla pagina iniziale. Come posso fare per leggere l’articolo interamente?

    • Alice Natoli
      Alice Natoli06-14-2016

      Grazie Giorgia per la segnalazione. Abbiamo modificato e ora dovrebbe essere leggibile!

Lascia un commento

Hai bisogno di consulenza medico-legale, ti stai separando, il tuo bambino ha problemi a scuola? Skindeep risponde.

CONTATTACI SUBITO!